Tanti Caregiver si trovano costretti ad abbandonare il proprio lavoro, o a dover scegliere a priori di non poterne avere uno; l’ impegno di cura non lascia spazio ed energie sufficienti.

Ma cosa succede quando il proprio ruolo da Caregiver giunge al termine?

E se invece si volesse combinare il lavoro e la cura? Tornare a lavoro si può.

 

Individuare le competenze

Se non sai bene di cosa vorresti occuparti, inizia definendo i tuoi interessi e le tue capacità. Pensa a cosa hai imparato da:

  • lavori che fatto finora,
  • compiti e responsabilità assunte in qualità di Caregiver,
  • ogni altra attività che hai svolto, ad esempio, attività di volontariato.

 

Individua i tuoi interessi pensando a:

  • cosa ti piace fare,
  • come ti piacerebbe spendere le tue competenze,
  • cosa hai nostalgia di fare che non hai più fatto.

 

Rifletti su quali datori di lavoro possano cercare e stimare un’esperienza come la tua. Individua quali sono le competenze che hai acquisito facendo il Caregiver e come puoi trasferirle su un luogo di lavoro. Le tue competenze ad oggi, oltre a quelle pratiche di assistenza, potrebbero essere:

  • gestione del budget,
  • gestione del tempo,
  • pianificazione, soluzione e decisione,
  • organizzazione e negoziazione.

 

Definisci i tuoi obiettivi a breve, medio e lungo termine e chiarisci cosa ti piacerebbe fare. Accertati che il tuo piano sia raggiungibile e prevedi sotto-obiettivi. Quando avrai chiaro cosa vuoi fare, sarà anche più facile capire di quali tipi di sostegno hai bisogno.

 

Contenuti gentilmente offerti da

Carers UK. The voice of carers Vai al sito...